Arte e cultura
Chiesa Trinità di Argegno

L’attuale parrocchia, situata sulla bella piazza panoramica in prossimità della foce del Telo, ha origini recenti. Essa infatti venne edificata nei primi anni del Novecento con lo scopo di sostituire la più antica chiesa posta in centro, dove oggi sorge la bella piazzetta in cui si concentrano bar, ristoranti e attività commerciali. Diverse furono le motivazioni che portarono a questa scelta: da un lato la chiesa non era abbastanza capiente dall’altro la sua posizione rendeva difficile circolare lungo la Via Regina. A progettare la nuova parrocchiale fu l’Ingegnere Cesare Nava che privilegiò lo stile neo-romanico con accenni bizantini e pianta a navata unica. La facciata ospita un bel rosone sotto al quale risplendono in un bel mosaico le figure dei quattro evangelisti, di Sant’Abbondio, patrono di Como, e di Sant’ Anna, patrona di Argegno. All’interno  il catino absidale ospita un altro bel mosaico, questo raffigurante la SS. Trinità mentre sul tabernacolo è rappresentata la cena di Emmaus. L’altare sorretto dagli apostoli e con un evangelista ad ogni angolo, è affiancato dalla Statua della Vergine e da quella di San Giuseppe sotto le quali sono posti dei pannelli raffiguranti da una parte la missione della donna (sposa, madre, educatrice e assistente dei meno abbienti) e dall’altra le mansioni locali del passato (contadino, muratore, falegname e pescatore); dell’antica chiesa rimangono custodite due opere: un grande dipinto della Natività databile al XVII secolo e collocato sulla parete sinistra e la statua lignea della Vergine. L’interno ospita anche una scultura del Bambino Gesù del XIX secolo che durante la principale manifestazione annuale di Argegno: il Presepe Vivente, viene portata in processione per le vie del paese.

Per maggiori informazioni visita anche:

Social
Valle Intelvi
Seguici sui nostri social network e resta sempe aggiornato riguardo alle ultime novità.
Servizi
Soggiorna presso le nostre strutture, fai sport nel nostro territorio oppure goditi semplicemente una cena tra amici. Questo, e tanto altro, su valleintelviturismo.it